Compro Locale, Curo la mia Terra.

In un periodo di grandi incertezze, anche economiche, legato al diffondersi del virus Covid-19, abbiamo ritenuto doveroso rispondere alle necessità del territorio, di cui ci sentiamo parte integrante, attraverso l’iniziativa solidale “Compro Locale, curo la mia terra”. 

  

I vantaggi della filiera corta.

Nato nel 2017, il progetto Compra Locale punta a sostenere la filiera produttiva locale che nel tempo è diventata sinonimo di qualità, di maggiore attenzione nelle abitudini di acquisto, di scelte consapevoli perché il cibo che arriva in tavola sa raccontare la sua origine e il suo viaggio. 

Da parte nostra questa iniziativa, pensata per rafforzare il legame con il territorio, vuole essere anche un incentivo al recupero di una sensibilità attenta nei confronti dei produttori locali e del rispetto dell'ambiente. 

  

Da Crai la spesa è solidale. 

Già noto e apprezzato dai consumatori dei nostri punti di vendita, il progetto Compra Locale assume una valenza ancora più forte in questo momento, invitando il consumatore a scegliere i prodotti del territorio, contribuendo così a sostenere il lavoro dei produttori locali fortemente penalizzati dalla crisi legata alla pandemia.  Il 2% del totale dei prodotti sardi, venduti dal 4 al 18 aprile 2020, sarà devoluto alle strutture ospedaliere del territorio come contributo all'acquisto di materiale sanitario necessario per la lotta all'emergenza.  

Per dare maggiore visibilità all'iniziativa abbiamo realizzato una campagna di comunicazione mirata veicolando il messaggio nei punti vendita con nuovi talloncini e locandine, attraverso i canali social con post informativi, e infine nei media regionali con un redazionale sul quotidiano L'unione Sarda e uno spot pubblicitario mandato in onda dall'emittente radiotelevisiva Videolina.