Monumenti Aperti ad Oristano. Un'occasione per riscoprire un patrimonio prezioso.

Giunta alla XXIII edizione Monumenti Aperti, si conferma ogni anno una manifestazione molta amata e un appuntamento irrinunciabile anche per il nostro territorio di Oristano. Il 4 e 5 maggio 2019 sono state due giornate ideali per riscoprire gratuitamente siti noti e meno noti, valorizzare monumenti dimenticati o chiusi al pubblico.

 

 

Un forte senso di comunità.

L'evento è una bella palestra sociale che dà vita a collaborazioni tra volontari, studenti, cooperative e associazioni, tra cui i Gremi della Sartiglia, e si concretizzata in un racconto corale del patrimonio culturale da parte di chi ogni giorno vive tra le numerose bellezze del territorio oristanese. A fare da cornice alle visite guidate tra una chiesa e un museo, tra una biblioteca e un teatro, anche mostre, concerti e conferenze.

Quest’anno tra gli oltre 50 siti anche il ritrovato percorso lungo le mura medievali con i torrioni merlati, testimonianza dell'antico sistema di fortificazione a difesa della città.

 

 

A sostegno della cultura.

Come Gruppo ABBI abbiamo supportato l'evento con un contributo e sosterremo sempre la  cultura affinché il prezioso patrimonio costruito nella storia della nostra città, fatto di scambi tra civiltà lontane, possa essere terreno fertile nel quale ancorare le radici salde del nostro futuro e di quello dei nostri figli affinché in essa, proprio come recitava il tema di questa edizione, si possano porre “Radici al Futuro”.

 

Monumenti aperti